Entra Registrati
La politica del Bel Paese
I di Il Lord
creato il 15 gennaio 2021

M
Metamorfo
Confratello
Utente
10153 messaggi
Metamorfo
Confratello

M

Utente
10153 messaggi
Inviato il 16 luglio 2023 10:32
15 ore fa, Il Lord ha scritto:

i carri armati ci servono, questi staranno con noi per decenni, al massimo scagliamoci contro gli ariete ma accarezziamo i leopardi.

 

Che staranno con noi per decenni ci credo. Che ci servono no. 

Come i precedenti, sti 200 carri armati staranno fermi da qualche parte per una ventina anni, finchè non ne verranno creati di migliori o qualche mezzo di terra più efficiente, e diventeranno obsoleti come i precedenti, pronti per la rottamazione.



ziowalter1973
Confratello
Utente
6635 messaggi
ziowalter1973
Confratello



Utente
6635 messaggi
Inviato il 16 luglio 2023 14:06
19 ore fa, Il Lord ha scritto:

 

Chi ti ha raccontato quelle cose sulla seconda portaerei probabilmente ha parecchia immaginazione.. Mettere in linea due portarei classe cavour avrebbe voluto dire prosciugare le risorse che sarebbero servite in seguito per i programmi fremm e orizzonte. L' industria avrebbe stappato una bottiglia ma la marina avrebbe avuto molte difficoltà nel reperire i fondi per l' esercizio.. ;) La trieste è destinata a diventare l' ammiraglia della flotta se non ricordo male..

 

@MetamorfoNel più famoso paese neutrale al mondo ci sono in linea 132 carri armati https://it.wikipedia.org/wiki/Esercito_svizzero#Equipaggiamento

Che tu sia un casinista geopolitico o un paese neutrale da secoli devi avere i carri armati in linea. Che poi li usi o meno non cambia molto. 

 

Modificato il 16 July 2023 14:07

I
Il Lord
Confratello
Utente
2041 messaggi
Il Lord
Confratello

I

Utente
2041 messaggi
Inviato il 16 luglio 2023 15:59 Autore

Beh insomma il Cavour ci è costato 1,5 miliardi mentre il Trieste 1,2 miliardi e la restaurazione del Garibaldi per tenerlo operativo in attesa del Trieste 150 milioni (più varie ed eventuali) con una gestione più oculata della cosa (dicasi 2 portaerei impostate sin da subito e costruite una di fila all'altra, o giù di li) ci sarebbe stato un risparmio complessivo, ancora maggiore se queste ipotetiche 2 Cavour avessero "volato basso" senza alcuna pretesa di gestire mega flotte multinazionali o di assolvere compiti secondari di assalto anfibio. Le eventuali difficoltà nel reperire i fondi per le fremm e le orizzonte non farebbe che confermare quanto ho detto: dopo il crollo del muro abbiamo deciso di ignorare le esigenze della difesa in nome di un cieco pacifismo ideologizzato che in certi casi stati anche controproducente...oltre al quaquaraquare di chi millantava capacità manageriali mirabolanti (in un periodo pre crisi "quando lo spread con la Germania era a favore nostro!") e di chi, a quanto pare, il sempre al fianco delle forze armate lo esaurisce facendone il cosplay tra una saga della porchetta e l'altra.

Se i 200 carri rimarranno a prendere polvere vuol dire che avranno svolto benissimo il loro lavoro (anche meglio degli ariete che hanno operato in Iraq), ripeto capisco le critiche ma la politica anti militare degli ultimi 30 anni non è stata particolarmente oculata ed ha paradossalmente portato a sprechi enormi ed inefficienze diffuse, credo si possa auspicare un maggiore pragmatismo da parte di tutti.

Modificato il 16 July 2023 16:07


Mar
Confratello
Utente
1164 messaggi
Mar
Confratello



Utente
1164 messaggi
Inviato il 07 settembre 2023 18:36

Proviamo a risvegliare questa discussione dal torpore estivo.

 

E uno:
 

 

 

 

E due:
 

Immagine

 

 

Ma dico io, nessuno che gli risponda che sì, Gentiloni in quanto Commissario UE non indossa la maglia azzurra (per quello ci sono già Ministri e Primi Ministri riuniti nell'apposito Consiglio) ma quella blu a stelle gialle dell'UE? E che semmai il problema sarebbe esattamente l'opposto, se un Commissario UE fosse sospettato di favoritismo rispetto al proprio Paese di provenienza, non il contrario. Vabbè che noi siamo il Paese delle Meraviglie della politica, ma che cavolo.

 

 

 

 

 

E tre:

 

 

 

in realtà volevo postare il tweet in cui annuncia la candidatura alle Europee, non l'ho trovato ma in compenso sono incappato in questo cinguettio, che francamente è molto più importante e condivisibile.

 


"It may be a reflection on human nature, that such devices should be necessary to control the abuses of government. But what is government itself, but the greatest of all reflections on human nature? If men were angels, no government would be necessary. If angels were to govern men, neither external nor internal controls on government would be necessary. In framing a government which is to be administered by men over men, the great difficulty lies in this: you must first enable the government to control the governed; and in the next place oblige it to control itself".

Federalist No. 51, The Structure of the Government Must Furnish the Proper Checks and Balances Between the Different Departments, in The Federalist Papers, a collection of essays written in favour of the new Constitution as agreed upon by the Federal Convention, September 17, 1787

Alexander Hamilton, James Madison, John Jay


Frank Stark
Utente
190 messaggi
Frank Stark




Utente
190 messaggi
Inviato il 13 settembre 2023 23:52

Salvini e Grillo, in quanto populisti, attaccano figure (Gentiloni) o stati (USA) puntando sulla pigrizia di una buona parte del paese sull'informarsi o semplicemente farsi due domande su certi temi. Attaccare Gentiloni con un "nazionalismo buongiornissimo caffè" lo fa apparire bello agli occhi degli euroscettici e di quelli che non sanno che un commissario UE ha come priorità l'unione e non lo stato (grande idea fare due ore in croce di cittadinanza, ripetendo spasmodicamente l'Articolo 1 senza nemmeno spiegarlo, cosi la gente non sa come funziona l'Italia, la sua costituzione e l'UE). Lodare la Cina invece fa aumentare il consenso dagli anti Atlantisti ed anti occidentali (come se noi non lo fossimo poi...) con uno stato che cerca disperatamente dei personaggi che lo sponsorizzino per una narrazione a lui favorevole, ed in Italia data la grande qualità della comunicazione trovano sempre terreno fertile (i due sopracitati, Renzi che va in Arabia e torna con le calamite da frigo di un barile di petrolio, Orsini,...).

Su Renzi, per quanto abbia ragione che la sovrapposizione di certe carriere non possa esistere, sbaglia del tutto a dire che un generale non può commentare le frasi del PdR. Siamo in Democrazia, se quello che dice e fa non va contro i principi costituzionali (e non ci va), può dirlo e farlo liberamente

Modificato il 13 September 2023 23:09


joramun
Confratello
Utente
6277 messaggi
joramun
Confratello



Utente
6277 messaggi
Inviato il 15 settembre 2023 0:14
Il 13/9/2023 at 23:52, Frank Stark ha scritto:

Siamo in Democrazia, se quello che dice e fa non va contro i principi costituzionali (e non ci va)

 

Il libro di Vannacci propaganda principi diametralmente opposti a quelli sanciti dalla nostra Carta Costituzionale, ed è praticamente un pamphlet neofascista. Che esca dalla mano di un esponente delle istituzioni è una roba gravissima e sui cui è inaccettabile si passi sopra. Che questo soggetto sia ancora parte delle nostre forze armate è uno scandalo.

Ma guarda te se mi tocca dare ragione a Renzi, oh! :wacko:



Frank Stark
Utente
190 messaggi
Frank Stark




Utente
190 messaggi
Inviato il 15 settembre 2023 17:27
17 ore fa, joramun ha scritto:

Il libro di Vannacci propaganda principi diametralmente opposti a quelli sanciti dalla nostra Carta Costituzionale, ed è praticamente un pamphlet neofascista. Che esca dalla mano di un esponente delle istituzioni è una roba gravissima e sui cui è inaccettabile si passi sopra. Che questo soggetto sia ancora parte delle nostre forze armate è uno scandalo.

Sul libro se ne può discutere (anche io penso che in certi punti sia più che border line, ma non in tutti), ma non sulle dichiarazioni su Mattarella (che non sono nemmeno una qualche sorta di critica ma un commento a metà tra il seccato ed il voler migliorare la sua posizione precaria). Renzi sbaglia poi perché da per scontato che un PdR non possa essere criticato da un membro delle forze armate, ma questo va contro i principi costituzionali tanto quanto.



Mar
Confratello
Utente
1164 messaggi
Mar
Confratello



Utente
1164 messaggi
Inviato il 19 settembre 2023 18:26
Il 13/9/2023 at 23:52, Frank Stark ha scritto:

(grande idea fare due ore in croce di cittadinanza, ripetendo spasmodicamente l'Articolo 1 senza nemmeno spiegarlo, cosi la gente non sa come funziona l'Italia, la sua costituzione e l'UE).

 

Su questo sono molto daccordissimo, altro che buongiornissimo ! :)

 

 

Il 15/9/2023 at 00:14, joramun ha scritto:

Ma guarda te se mi tocca dare ragione a Renzi, oh! :wacko:

 

Penso sia quella storia dell'orologio


"It may be a reflection on human nature, that such devices should be necessary to control the abuses of government. But what is government itself, but the greatest of all reflections on human nature? If men were angels, no government would be necessary. If angels were to govern men, neither external nor internal controls on government would be necessary. In framing a government which is to be administered by men over men, the great difficulty lies in this: you must first enable the government to control the governed; and in the next place oblige it to control itself".

Federalist No. 51, The Structure of the Government Must Furnish the Proper Checks and Balances Between the Different Departments, in The Federalist Papers, a collection of essays written in favour of the new Constitution as agreed upon by the Federal Convention, September 17, 1787

Alexander Hamilton, James Madison, John Jay


Mar
Confratello
Utente
1164 messaggi
Mar
Confratello



Utente
1164 messaggi
Inviato il 03 ottobre 2023 16:18

Dimmi con chi vai e, com'è che continua quel detto?
 

 


"It may be a reflection on human nature, that such devices should be necessary to control the abuses of government. But what is government itself, but the greatest of all reflections on human nature? If men were angels, no government would be necessary. If angels were to govern men, neither external nor internal controls on government would be necessary. In framing a government which is to be administered by men over men, the great difficulty lies in this: you must first enable the government to control the governed; and in the next place oblige it to control itself".

Federalist No. 51, The Structure of the Government Must Furnish the Proper Checks and Balances Between the Different Departments, in The Federalist Papers, a collection of essays written in favour of the new Constitution as agreed upon by the Federal Convention, September 17, 1787

Alexander Hamilton, James Madison, John Jay


Euron Gioiagrigia
Confratello
Utente
8950 messaggi
Euron Gioiagrigia
Confratello



Utente
8950 messaggi
Inviato il 03 ottobre 2023 18:17

To reach the left, you must go right (ADWD di George R. R. Martin, Daenerys X)


P
Phoenix
Utente
1126 messaggi
Phoenix


P

Utente
1126 messaggi
Inviato il 03 ottobre 2023 18:56

Sin dall'inizio del conflitto russo ucraino l'ANPI ha rilasciato dichiarazioni agghiaccianti riguardo alla sua possibile risoluzione, la partecipazione a una manifestazione del genere non fa che confermare quelle posizioni, a mio parere dettate da un cristallino antiamericanismo. Cosa vogliamo poi pretendere da una associazione al cui interno i 'veri' partigiani sono rimasti in percentuale a una cifra? 



Mar
Confratello
Utente
1164 messaggi
Mar
Confratello



Utente
1164 messaggi
Inviato il 03 ottobre 2023 18:58
25 minuti fa, Euron Gioiagrigia ha scritto:

To reach the left, you must go right (ADWD di George R. R. Martin, Daenerys X)


Buscar el fascista por el comunista (Cristoforo Colombo, 1492)

 

 

Già che mi trovo, e ringraziando ancora una volta il bravissimo Ilario Piagnerelli:
 

 

 

 

Sorvoliamo sul cacciare un governo democratico e democraticamente eletto, iniziativa che fa il paio con quella degli antifa/antagonisti/centri sociali a Torino ("Meloni non sei la benvenuta"), e concentriamoci sul solito paradosso storico e ideologico in cui inciampa sempre questa gente qua.

Resistenza. Liberazione. Napoli.

Contesto: seconda guerra mondiale, resistenza dei partigiani e liberazione di Napoli nei confronti dell'occupazione tedesca e nazifascista (per la cronaca legittimata dal colpo di stato e del cambio di alleanze del '43). Un grande dittatore, alla guida di una grandissima potenza, è il nemico cattivo. Il popolo invaso, in lotta per la propria patria, aiutato da USA, UK, in generale dalle future UE e NATO, è il buono.

 

Ottanta anni dopo tutti questi che nascondono dietro la bandiera dell'antifascismo la loro vera natura (e il pensiero non può non correre ai grandi antiberlusconiani nostrani, soliti cattivi maestri, Santoro, Travaglio &co), da che parte stanno. Della resistenza dei partigiani ucraini, in lotta per la liberazione della loro patria, aiutato da USA, UK, in generale da UE e NATO. O dalla parte dell'invasore fascista e del dittatore?


"It may be a reflection on human nature, that such devices should be necessary to control the abuses of government. But what is government itself, but the greatest of all reflections on human nature? If men were angels, no government would be necessary. If angels were to govern men, neither external nor internal controls on government would be necessary. In framing a government which is to be administered by men over men, the great difficulty lies in this: you must first enable the government to control the governed; and in the next place oblige it to control itself".

Federalist No. 51, The Structure of the Government Must Furnish the Proper Checks and Balances Between the Different Departments, in The Federalist Papers, a collection of essays written in favour of the new Constitution as agreed upon by the Federal Convention, September 17, 1787

Alexander Hamilton, James Madison, John Jay


Euron Gioiagrigia
Confratello
Utente
8950 messaggi
Euron Gioiagrigia
Confratello



Utente
8950 messaggi
Inviato il 03 ottobre 2023 20:45
2 ore fa, Mar ha scritto:

Ottanta anni dopo tutti questi che nascondono dietro la bandiera dell'antifascismo la loro vera natura (e il pensiero non può non correre ai grandi antiberlusconiani nostrani, soliti cattivi maestri, Santoro, Travaglio &co), da che parte stanno. Della resistenza dei partigiani ucraini, in lotta per la liberazione della loro patria, aiutato da USA, UK, in generale da UE e NATO. O dalla parte dell'invasore fascista e del dittatore?

 

Perché sono "intellettuali" dalle idee, lessico e atteggiamenti profondamente antidemocratici. Non è un caso che molti di loro siano simpatizzanti del M5S. Avere avuto per anni un feticcio da condannare e insultare come Berlusconi, il più delle volte su argomentazioni inutili e/o frivole e molto meno spesso su quelle rilevanti e concrete, ha permesso loro di fingersi democratici e colti attirando uno stuolo di proseliti. Ovviamente lo scopo non è filosofico, ma monetario: guadagnare lettori per giornali tenuti in piedi ormai solo con i finanziamenti pubblici e gettoni di presenza per le litigate in prima serata sulla tv generalista che ormai non guarda più nessuno.

 

2 ore fa, Phoenix ha scritto:

Sin dall'inizio del conflitto russo ucraino l'ANPI ha rilasciato dichiarazioni agghiaccianti riguardo alla sua possibile risoluzione, la partecipazione a una manifestazione del genere non fa che confermare quelle posizioni, a mio parere dettate da un cristallino antiamericanismo. Cosa vogliamo poi pretendere da una associazione al cui interno i 'veri' partigiani sono rimasti in percentuale a una cifra? 

 

I fascisti (in Italia) si dividono in due categorie: i fascisti propriamente detti e gli antifascisti (Mino Maccari, erroneamente attribuita a Ennio Flaiano)

Modificato il 03 October 2023 21:10


Frank Stark
Utente
190 messaggi
Frank Stark




Utente
190 messaggi
Inviato il 04 ottobre 2023 17:09
22 ore fa, Mar ha scritto:

Sorvoliamo sul cacciare un governo democratico e democraticamente eletto, iniziativa che fa il paio con quella degli antifa/antagonisti/centri sociali a Torino ("Meloni non sei la benvenuta"), e concentriamoci sul solito paradosso storico e ideologico in cui inciampa sempre questa gente qua.

Resistenza. Liberazione. Napoli.

Contesto: seconda guerra mondiale, resistenza dei partigiani e liberazione di Napoli nei confronti dell'occupazione tedesca e nazifascista (per la cronaca legittimata dal colpo di stato e del cambio di alleanze del '43). Un grande dittatore, alla guida di una grandissima potenza, è il nemico cattivo. Il popolo invaso, in lotta per la propria patria, aiutato da USA, UK, in generale dalle future UE e NATO, è il buono.

 

Ottanta anni dopo tutti questi che nascondono dietro la bandiera dell'antifascismo la loro vera natura (e il pensiero non può non correre ai grandi antiberlusconiani nostrani, soliti cattivi maestri, Santoro, Travaglio &co), da che parte stanno. Della resistenza dei partigiani ucraini, in lotta per la liberazione della loro patria, aiutato da USA, UK, in generale da UE e NATO. O dalla parte dell'invasore fascista e del dittatore?

Penso sia l'ennesima pietra tombale per l'ANPI, che sarebbe dovuta essere la rappresentazione di tutte le forze democratiche italiane contro la dittatura che vincono (e fanno diventare il dittatore la prima persona a fare bungee jumping a Milano) e invece è diventata sempre di più un baluardo contro gli stessi valori che hanno combattuto (il patriottismo, per dirne uno, ed ora la libertà stessa di un popolo). Sul loro supporto alla caduta dell'Ucraina citerò un loro vecchio sponsor: "Potevate scegliere tra umiliazione e guerra. Avete scelto umiliazione, avrete la guerra"



Mar
Confratello
Utente
1164 messaggi
Mar
Confratello



Utente
1164 messaggi
Inviato il 07 ottobre 2023 12:15

Per una volta citerò italiani di cui sono orgogliosissimo, così almeno per una volta posso evitare di dover usare il collutorio per pulirmi la bocca:
 

 

 


"It may be a reflection on human nature, that such devices should be necessary to control the abuses of government. But what is government itself, but the greatest of all reflections on human nature? If men were angels, no government would be necessary. If angels were to govern men, neither external nor internal controls on government would be necessary. In framing a government which is to be administered by men over men, the great difficulty lies in this: you must first enable the government to control the governed; and in the next place oblige it to control itself".

Federalist No. 51, The Structure of the Government Must Furnish the Proper Checks and Balances Between the Different Departments, in The Federalist Papers, a collection of essays written in favour of the new Constitution as agreed upon by the Federal Convention, September 17, 1787

Alexander Hamilton, James Madison, John Jay

Messaggi
1.9k
Creato
3 anni fa
Ultima Risposta
54 minuti fa

MIGLIOR CONTRIBUTO IN QUESTA DISCUSSIONE
L
Lyra Stark
426 messaggi
joramun
283 messaggi
Euron Gioiagrigia
229 messaggi
M
Menevyn
192 messaggi