Entra Registrati
Commenti su film appena visti
D di Darrosquall
creato il 25 luglio 2005

M
Manifredde
Confratello
Utente
5396 messaggi
Manifredde
Confratello

M

Utente
5396 messaggi
Inviato il 10 gennaio 2024 14:07

Di recente mi sono riguardato Gattaca e Il Primo uomo. Entrambi molto belli. Gattaca in particolare mi é sempre piaciuto molto, guardandolo ho pensato che é uscito in un periodo sbagliato, quando nella fantascienza si cercavano azione ed epicitá. Penso che oggigiorno film cosí sarebbero adattissimi come produzione amazon/netflix.



Euron Gioiagrigia
Confratello
Utente
8929 messaggi
Euron Gioiagrigia
Confratello



Utente
8929 messaggi
Inviato il 14 gennaio 2024 19:37

Ho appena finito di vedere Il ragazzo e l'airone, ma forse sarebbe più corretto dire E voi come vivrete? Animazione come sempre fluida e curata, contenente diverse analogie visive con La città incantata, e finalmente sono riuscito a guardare un film dello Studio Ghibli doppiato in italiano. Non riesco però a recensirlo: la trama presenta numerosi riferimenti biografici che mi sfuggono anche perché immersi in una narrazione fiabesca. Vorrei però condividere questa recensione priva di spoiler che secondo me ne riassume bene il senso.

 

https://www.rivistastudio.com/il-ragazzo-e-lairone-hayao-miyazaki/


La gran pretesa della felicità, ecco l'enorme impostura! Quella che complica tutta la vita! Che rende la gente così velenosa, canaglia, indigeribile. Niente felicità nell'esistenza, solo infelicità più o meno grosse, più o meno tardive, evidenti, segrete, differite, striscianti...

Louis-Ferdinand Céline

 

Alla fine si ama il proprio desiderio, e non l'oggetto del proprio desiderio.

Friedrich Wilhelm Nietzsche

 

Tutta l'infelicità degli uomini proviene da una cosa sola: dal non saper restare tranquilli in una camera.

Blaise Pascal

 

L'Italia è un paese dove sono accampati gli italiani.

Ennio Flaiano

 

We have to take in nourishment, expel waste, and inhale enough oxygen to keep our cells from dying. Everything else is optional.

Sheldon Lee Cooper (The Big Bang Theory di Chuck Lorre e Bill Prady, episodio 1x09)

 

You're not your work, you're not how much money you have in the bank.

Tyler Durden (Fight Club di David Fincher)

 

We do not choose our destinies. Yet we must ... we must do our duty, no? Great or small, we must do our duty.

Stannis Baratheon (A Storm of Swords di George R. R. Martin)

 

Long live the Empire.

Grand Admiral Thrawn (Ahsoka di Jon Favreau e Dave Filoni, episodio 8)


Euron Gioiagrigia
Confratello
Utente
8929 messaggi
Euron Gioiagrigia
Confratello



Utente
8929 messaggi
Inviato il 14 gennaio 2024 19:43
A mio avviso il viaggio nel mondo sotterraneo può essere interpretato sia come un evento reale sia come un sogno causato dalla botta in testa. In entrambi i casi il viaggio serve al protagonista per superare il lutto e accettare la zia-matrigna e la sua nuova vita. In particolare: 
1) I Wara Wara: Sono le anime prime della nascita, e perciò si ricollegano anche alla nascita del fratellino. Graficamente sono dei palloncini che si gonfiano, proprio come il ventre materno; inoltre la gravidanza di Natsuko è a rischio, esattamente come i Wara Wara nel mondo sotterraneo. I Wara Wara vengono salvati dalla madre del protagonista e noi sappiamo che anche lei aveva avuto una gravidanza difficile.
2) Natzuko: Il protagonista deve cercare la zia, diventata anche matrigna, scomparsa nel mondo sotterraneo. Non è chiaro il motivo per cui Natsuko sia entrata nella torre ma io penso che l'abbia fatto in preda al dolore per la sorella. Infatti all'inizio vediamo l'airone tentare il protagonista, ma Natsuko lo salva con l'arco. In seguito Natsuko appare preoccupata per Mahito e si sente in colpa nei confronti della sorella. Subito dopo scompare. Allora è Mahito che va a cercarla amato di arco: i ruoli si sono invertiti. Nel mondo sotterraneo Natsuko dice a Mahito di odiarlo perché teme di non essere all'altezza come madre. A quel punto Mahito, temendo di perdere la seconda figura materna, cercava di salvarla e la chiama "Mamma". dry Personalmente la dinamica tra questi due personaggi è stata la parte più bella del film. L'affetto di Natsuko emerge chiaramente quando si ferma a guardarlo dormire: una scena piccola ma potentissima. Dall'altro lato si comprendono perfettamente l'alienazione e il disagio del piccolo Mahito. È un dramma familiare tra due persone che condividono lo stesso lutto.
3) Himi: Natsuko e Mahito sono salvati da Himi, la madre del ragazzo la quale vuole profondamente bene a entrambi. Tuttavia non si tratta dello spirito defunto della madre, ma di lei da giovane, quando si era persa nella torre. Infatti il mondo sotterraneo è uno spazio senza tempo e tutti quelli che ci entrano in momenti diversi finiscono per incontrarsi. Questo dettaglio non è secondario: Mahito si è trasferito nella casa in cui sua madre viveva da piccola, ha scoperto un libro che lei aveva scritto (il cui titolo è quello del film in Giappone "Come vivrete?"), sta ripercorrendo l'infanzia e il passato della madre. La scena in cui Mahito le propone di tornare con lui ma lei sceglie invece di vivere nel suo tempo è devastante. Ulteriore chicca: Mahito non ha potuto salvare la mamma nel mondo reale ma salva Himi nel mondo sotterraneo. dry
4) La scelta di Mahito: Lo zio propone al ragazzo di diventare il suo successore ma lui rifiuta per tornare nel mondo reale. Da un lato c'è il tema della successione che si collega alla carriera di Miyazaki e all'eredità dello studio Ghibli, dall'altro c'è il grande conflitto del film: rifugiarsi in un mondo fantastico o accettare il mondo reale? All'inizio Mahito rifiuta perché i pezzi sono fatti delle pietre delle tombe (ennesimo rifiuto della morte), successivamente capisce che è lui stesso il problema e rifiuta per una ragione diversa: vuole vivere nel mondo reale nonostante tutte le difficoltà. La citazione a Evangelion è palessissima (e io l'ho apprezzata parecchio).
5) L'airone: È l'emento più originale e strano del film: un airone con dentro un grasso signore dal naso lungo come il suo becco, che passa rapidamente da antagonista a elemento comico ad aiutante. L'airone è lo psicopompo, colui che accompagna Mahito nel mondo sotterraneo. Nella cultura giapponese l'airone simboleggia il dolore e a mio avviso rappresenta il lutto del protagonista. Infatti all'inizio l'airone dice "Mamma! Mamma!" come fa Mahito nei suoi incubi, inoltre prova a convincerlo che la mamma è viva e una delle fasi del lutto è proprio la negazione. Quando Mahito riesce a elaborare il lutto l'airone smette di essere un nemico (ma solo io ho riso quando ha detto "Chi io?" stralol). Piccola chicca che mi ha fatto notare mio fratello: L'airone dice a Mahito che dimenticherà tutto, ma gli aironi sono tutti bugiardi...
L'elemento che ancora non ho compreso sono gli uccellini ma ho letto varie teorie in proposito: dal fascismo e gli aerei militari ai consumatori dello Studio Ghibli (cioè noi!).

In ogni caso è un film pazzesco che merita di essere visto, discusso e rivisto.

Stra-consigliato!

 

Noto ora. Grazie delle tue ottime interpretazioni, in effetti così sembra filare tutto.


La gran pretesa della felicità, ecco l'enorme impostura! Quella che complica tutta la vita! Che rende la gente così velenosa, canaglia, indigeribile. Niente felicità nell'esistenza, solo infelicità più o meno grosse, più o meno tardive, evidenti, segrete, differite, striscianti...

Louis-Ferdinand Céline

 

Alla fine si ama il proprio desiderio, e non l'oggetto del proprio desiderio.

Friedrich Wilhelm Nietzsche

 

Tutta l'infelicità degli uomini proviene da una cosa sola: dal non saper restare tranquilli in una camera.

Blaise Pascal

 

L'Italia è un paese dove sono accampati gli italiani.

Ennio Flaiano

 

We have to take in nourishment, expel waste, and inhale enough oxygen to keep our cells from dying. Everything else is optional.

Sheldon Lee Cooper (The Big Bang Theory di Chuck Lorre e Bill Prady, episodio 1x09)

 

You're not your work, you're not how much money you have in the bank.

Tyler Durden (Fight Club di David Fincher)

 

We do not choose our destinies. Yet we must ... we must do our duty, no? Great or small, we must do our duty.

Stannis Baratheon (A Storm of Swords di George R. R. Martin)

 

Long live the Empire.

Grand Admiral Thrawn (Ahsoka di Jon Favreau e Dave Filoni, episodio 8)

M
Manifredde
Confratello
Utente
5396 messaggi
Manifredde
Confratello

M

Utente
5396 messaggi
Inviato il 22 gennaio 2024 8:27

Ho visto negli ultimi giorni:

Amsterdam, bello e strano, con tantissimi attoroni che anche solo il gioco "guarda chi c'é" valeva la visione.

The Pale blue Eyes, sempre con Christian Bale. Piú che godibile, ma ad avermi sorpreso é stato scoprire che il bravissimo attore che interpreta il (non facile) ruolo di Edgar Allan Poe altri non é che Dudley Dursley, il "cugino" di Harry Potter. Mi fa piacere vederlo interpretare una parte impegnativa come quella, segno che al di lá dello stupidotto si tratta evidentemente di un buon attore.

Lift, heist movie che mi ha divertito ed intrattenuto per i primi 75% del film, e frustrato per l'intero finale, perché assolutamente, atrocemente irrealistico, surreale e mal fatto.

 

 


M
Manifredde
Confratello
Utente
5396 messaggi
Manifredde
Confratello

M

Utente
5396 messaggi
Inviato il 05 febbraio 2024 11:01

Ho rivisto Oppenheimer, questa volta insieme a mia moglie. Confermo la mia prima impressione, il film mi é piaciuto davvero molto, al di lá dell'autoindulgenza tipica di Nolan che riesce peró a farsi perdonare alcune evidenti forzature. 

Rimane sempre un piacere vedere come Nolan riesce a rinnovare il linguaggio cinematografico ad ogni suo film, giocando con il montaggio, la struttura, le idee e la resa. In un periodo di grande stanchezza creativa come questo, che dopo la rivoluzione tecnologica degli anni 90 e il suo raffinamento degli anni 2000, si é un pó impantanato in magaproduzioni abbastanza superficiali e convenzionali, é bello sapere che il cinema ha ancora qualcosa di nuovo da dire, nuovi linguaggi da proporre, nuove sensazioni da suscitare. Sono purtroppo pochi i registi che hanno il talento, la visione e soprattutto l'autonomia per poter sperimentare con grossi budget, e quando succede io me ne rallegro, al di lá della completa riuscita o meno del risultato.


Messaggi
7.7k
Creato
18 anni fa
Ultima Risposta
3 settimane fa

MIGLIOR CONTRIBUTO IN QUESTA DISCUSSIONE
B
Blindevil
1826 messaggi
Euron Gioiagrigia
452 messaggi
L
Lyra Stark
426 messaggi
M
Manifredde
366 messaggi